Esame di Stato

L’Esame di Stato, che si svolge al termine del secondo ciclo di istruzione, è un traguardo fondamentale del percorso scolastico dello studente ed è finalizzato a valutare le competenze acquisite dagli studenti al termine del ciclo.

A seguito dell’emergenza sanitaria imposta dalla pandemia da Covid-19, il Ministero dell’Istruzione ha emanato precise disposizioni per lo svolgimento dell’esame, definite nell’O.M. 10 del 16/05/2020 e così sintetizzabili negli aspetti fondamentali:

  • Sono ammessi a sostenere l’esame di Stato in qualità di candidati interni gli studenti iscritti all’ultimo anno di corso.
  • L’ammissione dei candidati esterni è subordinata al superamento in presenza degli esami preliminari le cui sessioni si terranno a partire dal 10 luglio 2020.
  • Il consiglio di classe elabora il documento del consiglio di classe entro il 30 maggio 2020
  • La sessione dell’esame di Stato conclusivo del secondo ciclo di istruzione ha inizio il giorno 17 giugno 2020 alle ore 8:30, con l’avvio dei colloqui.
  • Il credito scolastico è attribuito fino a un massimo di sessanta punti di cui diciotto per la classe terza, venti per la classe quarta e ventidue per la classe quinta
  • Le prove d’esame sono sostituite da un colloquio, così articolato e scandito:
  1. discussione di un elaborato concernente le discipline di indirizzo individuate come oggetto della seconda prova scritta. La tipologia dell’elaborato è coerente con le predette discipline di indirizzo. L’argomento è assegnato a ciascun candidato su indicazione dei docenti delle discipline di indirizzo medesime entro il 1° di giugno. I docenti possono scegliere se assegnare a ciascun candidato un argomento diverso, o assegnare a tutti o a gruppi di candidati uno stesso argomento che si presti a uno svolgimento fortemente personalizzato. L’elaborato è trasmesso dal candidato ai docenti delle discipline di indirizzo per posta elettronica entro il 13 giugno.
  1. discussione di un breve testo, già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di lingua e letteratura italiana durante il quinto anno e ricompreso nel documento del consiglio di classe;
  2. analisi, da parte del candidato, del materiale scelto dalla commissione per la trattazione multidisciplinare;
  3. esposizione da parte del candidato, mediante una breve relazione ovvero un elaborato multimediale, dell’esperienza di PCTO svolta nel percorso di studi;
  4. accertamento delle conoscenze e delle competenze maturate dal candidato nell’ambito delle attività relative a “Cittadinanza e Costituzione”.
  • Per quanto concerne le conoscenze e le competenze della disciplina non linguistica (DNL) veicolata in lingua straniera attraverso la metodologia CLIL, il colloquio può accertarle, qualora il docente della disciplina coinvolta faccia parte della Commissione di esame.
  • La commissione cura l’equilibrata articolazione e durata delle fasi del colloquio, della durata complessiva indicativa di 60 minuti.

ORDINANZA MINISTERIALE 10 del 16-05-2020.pdf.pdf

Allegato_B_Griglia_valutazione_orale.pdf

Allegato A tabelle crediti.pdf

Documenti del 15 Maggio A.S. 2019-2020

Linee operative Istituto Einaudi per garantire il regolare svolgimento Esame di Stato

Croce Rossa Italiana - MISURE CONTENITIVE PER LO SVOLGIMENTO DELL’ESAME DI STATO